13 dicembre 2006

una giornata di ordinario premierato...

Stamattina a Milano, nel corso della conferenza stampa annuale sulla situazione italiana, Maria Pierdicchi, managing director di Standard & Poor’s, ha spiegato il perché del declassamento del rating dell’Italia, da 'AA-' a 'A+', deciso il 19 ottobre scorso. Il motivo è che: "Con le misure contenute nella Finanziaria 2007 da parte del Governo Prodi, il debito non si avvierà verso una robusta riduzione" poiché "non c'è stata una revisione strutturale forte della spesa pubblica nei tre comparti principali di spesa, pensioni, sanità e pubblica amministrazione", con una "riduzione solo marginale del deficit" ottenuta per lo più "con aumenti fiscali e non con riduzioni di spesa", accompagnata da "incertezza sulle entrate dalla lotta all'evasione" e "dal carattere debitorio del trasferimento del Tfr". (RADIOCOR delle 11:34).

Nulla di nuovo rispetto a quello che già sapevamo e avevamo scritto a suo tempo (qui per la precisione).
Oggi Prodi, Bersani e Visco sono andati a trovare quelli della Cna (Confederazione Nazionale Artigianato) da sempre vicina ai DS. Bersani non stava nella pelle; dagli artigiani diessini non erano partiti fischi verso di loro e, di questo periodo, stare con Prodi in un luogo affollato senza beccarsi fischi o parolacce o gavettoni è un miracolo. Bersani era talmente contento che ai giornalisti ha detto: "Intanto chiedo a voi. In questa sala avete sentito un fischio?" "No", è stata la risposta dei giornalisti. "Avete sentito applausi?", "Sì", è stata la seconda risposta. "Vediamo domani come titolano i giornali, guardiamoli assieme" (Apcom delle 13:29).

Peccato che Bersani non sapeva che appena Prodi era uscito dall'assemblea blindata ed aveva messo il naso in strada era tornato a farsi un sano bagno di realtà: "Contestazioni e fischi per il presidente del Consiglio, Romano Prodi, fuori dall'hotel Plaza questa mattina a Roma, dopo che il premier è intervenuto all'assemblea nazionale della Cna. Una cinquantina di persone ha atteso il presidente del Consiglio fuori dall'albergo e quando l'ha visto ha cominciato a rumoreggiare e fischiare. Prodi si è allontanato in auto alla volta di Palazzo Chigi" (ApCom delle 12:14).

Ma siccome fare politica a sinistra significa avere senso della storia e certezza sul suo divenire, il lapidario segretario dei DS Piero Fassino, il pomeriggio ci ha illuminati e rassicurati: ''Non sarà cavalcando agguati organizzati che la destra acquisirà credibilità e consensi" (Adnkronos delle 16:01).

Ma quello che rimane oggi, come segno di speranza per il paese, sono le parole che il premier ha detto agli artigiani plaudenti con tessera DS: "La Finanziaria la farei in modo identico, ma in modo diverso, con tavoli più articolati perché non abbiamo interpretato il nostro paese. Abbiamo tolto l'obbligo del trasferimento del Tfr all'Inps per le piccole e medie imprese in una riunione sbagliata, posso ammetterlo, abbiamo fatto una cosa giusta in un modo sbagliato". Comunque in generale, "dobbiamo procedere in modo diverso ma con gli stessi obiettivi" (AGI delle 13:12 ).

Tutto chiaro no? E, secondo lui, i matti saremmo noi…

Etichette:

13 Comments:

Anonymous Anonimo said...

ma possibile che ancora non ci si renda conto del danno che Prodi sta facendo al paese? Quando, per una Finanziaria, tutte le categorie sociali, dai professionisti, ai metalmeccanici, ai polizioti, scendono in piazza a protestare, cosa vuol dire? Possibile che ancora si creda che i fischi a Prodi sono pagati da Berlusconi?
Ily

dicembre 13, 2006  
Anonymous Anonimo said...

tu e censurarossa vi state divertendo alle spalle di quel poveretto...non avete nessuna pietà!

Lapeste

dicembre 13, 2006  
Blogger Mithrandir said...

L'ultima dichiarazione di Prodi è sconcertante...

dicembre 14, 2006  
Anonymous Alessandro said...

La Finanziaria la farei in modo identico, ma in modo diverso, con tavoli più articolati perché non abbiamo interpretato il nostro paese. Abbiamo tolto l'obbligo del trasferimento del Tfr all'Inps per le piccole e medie imprese in una riunione sbagliata, posso ammetterlo, abbiamo fatto una cosa giusta in un modo sbagliato". Comunque in generale, "dobbiamo procedere in modo diverso ma con gli stessi obiettivi"

Azzz ragazzi con sta po po di frase tocherebbe farci un rap ;O)

dicembre 14, 2006  
Anonymous mauro said...

Macche' tavoli articolati!
Qui ci vuole un bell'auto-articolato, un TIR: caricarci sopra Prodi, ministri, viceministri, sottosegretari (sperando ne basti uno di TIR, magari 2 senno' stanno troppo stretti) e portarli in una clinica a disintossicarsi...
;-)
(aho! sto a fa' la satira, nun me scocciate)

dicembre 14, 2006  
Blogger l'indolente said...

Credo che il ragionamento mortadellesco abbia di gran lungo superato quello demitiano delle convergenze parallele. Il Catalano (quello di Renzo Arbore) avrebbe serie diffocoltà ad interloquire con un salame del genere, perdon con una mortadella del genere.

dicembre 14, 2006  
Anonymous Anonimo said...

Quando il Berlusca prendeva qualche fischio..questi erano l'espressione del popolo, la contestazione vera della piazza..ora che Prodi ad ogni angolo becca la "fanfara" fischiante è tutto organizzato...sai Caro Martin che penso che i Commmmmmunisti (con sei M)e i loro amichetti si credono sempre e comunque nel giusto, sono i giusti per cui le critiche non possono essere che organizzate dall'opposizione al soldo di BosFinBerluscones..loro non sbagliano, fanno sempre e comunque il bene del paese, peccato che non sappiamo quale..Dove è nato Fassino? e Prodi..?

dicembre 14, 2006  
Blogger Corto Maltese said...

Dalle ultime uscite io propenderei per un problema di senilità...se Berlusconi ha il cuore debole...il povero Romano comincia a far cilecca di cervello...

dicembre 14, 2006  
Blogger Martin Venator said...

Ciao Peste, bentrovata. No, non mi sto divertendo. Come il Cavaliere " se devo essere sincero quando sento quei fischi me ne dispiaccio perché Prodi rappresenta le istituzioni, il governo di tutti gli italiani".... mmmmh...uahahahahahah. Ma siccome sono bugiardo, è vero, mi sto divertendo da matti.

Mithrandir, fosse solo l'ultima non ci preoccuperemmo. Ma è da quando Prodi dichiarò che uno spirito gli aveva rivelato il nome di Gradoli durante una seduto spiritica... che dovevamo provare un po' di sconcerto.

Alessandro, l'idea del Rap è geniale. Qualcuno si dia da fare che lo facciamo girare sul web.

Mauro.... i Tir no. Guarda che i camionisti non fischiano...quelli menano!

Indolente, le convergenze parallele...ottima memoria.

Corto, ci si rivede ogni tanto eh? Ho visto sul tuo blog che le lezioni di anatomia comparata vanno bene...

dicembre 15, 2006  
Blogger ladyoscar said...

Anarca, se ti assenti il tuo blog diventa un suk...hai visto?

ma che fine hai fatto?

mi devo preoccupare?

di solito scrivi sempre, scrivi molto.

Forse Prodi e i suoi ti hanno convinto?...

gennaio 04, 2007  
Anonymous Dragotto said...

Lascio qui il mio messaggio non riuscendo a contattarVi diversamente. Grazie





Bologna, 16 gennaio 2007


Al responsabile del Blog del sito

Il Blog dell'Anarca




OGGETTO: INSERIMENTO DEL BLOG DEL GRUPPO ASSEMBLEARE DI FORZA ITALIA DELL’EMILIA-ROMAGNA NEL VOSTRO BLOGROLL


Con la presente sono a richiederVi l’inserimento del collegamento al vostro blogroll del blog del gruppo assembleare di Forza Italia della Regione Emilia-Romagna, recentemente inaugurato. Noi abbiamo già provveduto a linkarci a Voi e saremmo onorati se anche Voi ci concedeste la possibilità di comparire sul vostro sito. Aspettando quanto prima un Vostro positivo riscontro porgo distinti saluti.




Il Presidente del gruppo assembleare
Forza Italia
Regione Emilia-Romagna

Giorgio Dragotto

gennaio 16, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Si, probabilmente lo e

novembre 13, 2009  
Anonymous Anonimo said...

leggere l'intero blog, pretty good

novembre 13, 2009  

Posta un commento

<< Home