11 maggio 2007

se Sofri ci regalasse un po' di silenzio...

Salvador Dalì, Persistenza della memoria, 1931Del caso Calabresi abbiamo già parlato in questo post oltre un anno fa. Sottovoce, per non disturbare le parole più rumorose di quelli che pensano, riflettono, mettono in discussione sempre tutto, non per una reale spirito critico, ma perché a volte, quando si chiede instancabilmente di capire, si cerca solo di imbrogliare la verità.
Noi, che non abbiamo l'intelligenza per capire, né quella sofisticata raffinatezza di chi vive di dibattiti sui giornali, ci adagiamo sul facile concetto che negli anni di piombo ci furono vittime e ci furono carnefici. Una semplificazione che in un'epoca contorta che trasforma la storia da maestra a giustificatrice, forse non aiuta a scrutare i profondi recessi di un periodo che possiamo rivivere solo a frammenti, ma almeno serve a rendere un po' di giustizia. E questa semplificazione che offende l'intelligenza degli uomini colti, aggiunge un giudizio netto sul ruolo degli intellettuali e della loro vanità: perché siamo anche convinti che in quell'Italia piena di tensioni sociali, dinamiche perverse, giochi di potere, in quel paese gettato verso una modernizzazione complessa, ci fu una parte della classe intellettuale indecente e vile che decise di stare dalla parte dei carnefici.
Qualche giorno fa, Vittorio Sgarbi, assessore alla cultura del Comune di Milano
, in un articolo su Il Giornale, ha spiegato le ragioni per cui si è opposto all'intitolazione di una via a Camilla Cederna, intellettuale che fu in prima fila in quella campagna infame contro Luigi Calabresi che portò poi al suo assassinio. Fu lei, dalle colonne dell'Espresso, a guidare "orgogliosamente la campagna di discredito nei confronti di Calabresi" e a firmare "la lettera nella quale il commissario era definito responsabile della morte di Pinelli". Fu lei a promuovere l'appello degli "uomini di cultura" che sempre dall'Espresso lanciarono la fatwa contro un uomo innnocente e un servitore dello Stato. Sgarbi elenca anche i nomi di questi uomini di cultura al servizio della stupidità: Norberto Bobbio, Federico Fellini, Bernardo Bertolucci, Liliana Cavani, Furio Colombo, Umberto Eco, Eugenio Scalfari, Giorgio Bocca e molti altri. Storia risaputa ma che ogni tanto conviene ricordare perché il tempo non sciolga la memoria come gli orologi di Dalì. Alcuni di loro hanno chiesto scusa ritrovando così dignità ed onore. Altri no e spesso sono quelli che ancora oggi continuano a sottoscrivere appelli per stabilire patenti di legittimità democratica e civile agli altri.
E siccome il pudore è merce rara nella nostra Italia, il giorno dopo è proprio Adriano Sofri a rispondere a Sgarbi, su Il Foglio. La risposta di Sofri sorprende perché a volte il silenzio è un dovere morale. E invece no. Adriano Sofri parla di "severità contro Camilla Cederna" per il solo fatto che non le sarà dedicata una via a Milano. Nulla rispetto alla severità crudele e ingiusta che Camilla Cederna scatenò su Calabresi. Adriano Sofri ci ammonisce sulla "combinazione tra tracotanza del giudizio sugli altri e indulgenza verso se stessi", dimenticando che furono proprio quegli intellettuali ad essere tracotanti verso un uomo innocente nello stesso identico modo in cui sono stati poi indulgenti verso se stessi negli anni a seguire. Sofri invita Sgarbi (e in fondo noi che la pensiamo come lui) a chiedersi lealmente "se non avresti anche tu potuto aggiungere la tua firma a tutte quelle" non per giustificare ma per desiderare di capire. Domanda stupida perché la storia non parte dalle ipotesi ma dai dati di fatto. E la realtà è che quegli intellettuali, uomini e donne illustri, firmarono quell'appello. Non altri, ma loro nella piena consapevolezza del ruolo culturale e sociale che ognuno aveva e che quell'appello collettivo avrebbe amplificato. Nella certezza del male che quel gesto avrebbe prodotto.
Qualche anno dopo Camilla Cederna all'indomani dell'arresto di Enzo Tortora (che di Calabresi era amico) scrisse: "Se un uomo viene catturato in piena notte vuol dire che qualcosa di grave ha commesso". L'abitudine vigliacca a perseguitare uomini innocenti si alimenta spesso, negli spiriti colti, di un'ironia tetra che fa venire i brividi.
Nella nostra storia recente ci sono stati uomini innocenti su cui l'ingiustizia si è abbattuta con una violenza inaudita, distruggendo vite, affetti, violando il cerchio sacro della dignità. Uomini la cui unica colpa era di essere più esposti di altri al clamore e all'invidia. Ad alcuni di loro la storia ha concesso riscatto, verità, giustizia, per quanto le ferite siano rimaste insanabili; questi uomini non hanno perso tempo a dare lezioni, hanno potuto solo rigettarsi a capofitto nella vita che era stata loro strappata come un bisogno primordiale. Ad altri, il destino non ha concesso neppure il tempo di capire.
Ci sono uomini, al contrario, che hanno seminato odio e violenza; hanno contributo a farci respirare il piombo di anni difficili. Uomini che poi uno Stato di diritto, nella complessità di percorsi giudiziari, ha riconosciuto anche colpevoli di un reato. Continuano a proclamarsi innocenti e il nostro amore per la dignità c'impone di lasciare aperto lo spiraglio del dubbio sempre e comunque. Ma questi uomini che dovrebbero accompagnare la loro intelligenza con il silenzio, sono quelli che oggi ci martellano sul bisogno di capire, evitando accuratamente di spiegarci loro il "perché".
Sofri, riconosciuto colpevole da questo Stato, oggi parla, scrive su giornali importanti, pubblica libri, partecipa come ospite d'onore a congressi di partito, si fa fotografare in strada come una star. E' un suo diritto che questo stesso Stato gli garantisce. Attorno a lui una rete di affetti ma anche di protezione e di potere garantisce tutto quello che ad altri è stato sempre negato. Luigi Calabresi, uomo innocente, non può più parlare. E ora, quelli che di quella ingiustizia sono stati artefici ci chiedono di capire, quando sono loro che dovrebbero spiegarci perché un uomo innocente è stato ammazzato da un branco di assassini armati di pistola, con il plauso di un branco di vigliacchi armati di penne.
A volte il più grande gesto di pietà è il silenzio. Un pudore leggero, che tra una kermesse e un'intervista, speriamo che Sofri prima o poi ci regali...
Immagine: Salvador Dalì, Persistenza della memoria, 1931

Etichette: ,

23 Comments:

Anonymous inyqua said...

Grazie da chi quegli anni li ha vissuti e non dimentica...
Apprezzo Sofri qualche volta (sempre meno), ma non si può negare che fu il mandante di quell'omicidio...L'intelligenza si può legare con la delinquenza, non è un ossimoro...

maggio 15, 2007  
Blogger Roberto said...

Un altro dei tuoi capolavori.

Stupisce infine (ma nemmeno tanto visto lo spessore di quell'uomo) la superficialità con la quale chiede a Sgarbi di capire con la sufficienza con cui dichiara di non aver letto il libro dell'uomo al quale ha tolto un padre.

Disgustoso

maggio 15, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Luigi Calabresi e Enzo Tortora si conoscevano? Questa e' una novita' per me. Che strano il destino. Due uomini innocenti che hanno pagato l'ingiustizia.
Martin, come al solito ci aiuti a pensare.
Carlitos

maggio 15, 2007  
Anonymous flussodicoscienza said...

Molto, molto stimolante

maggio 15, 2007  
Blogger AlexTurkish said...

Ormai l'omicidio di Calabresi è per lui solo un motivo di fastidio sulla sua strada verso il successo; la vergogna non esiste nel suo vocabolario come anche in quello di tanta gente che ha militato nell'estrema sinistra e in particolare nell'area di Lotta Continua.
Qualcuno ha notato come tanti ex di Lotta Continua si sono piazzati in posti che contano o anche solo si sono spostati in Forza Italia, rinnegando tutto quello che avevano detto con grande foga nel passato? Si saranno ravveduti o semplicemente non sanno cosa sia l'onore e qualsiasi strumento è buono per i loro scopi?

maggio 16, 2007  
Anonymous libertyfighter said...

Solo Grazie!

maggio 16, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Niente da aggiungere. Quello che hai scritto e' quello che in tanti pensiamo. Grazie.
Lucy

maggio 17, 2007  
Blogger Pietro said...

Giudico Sofri molto severamente e come cittadino ho delegato con fiducia il sistema giudiziario (italiano e anche internazionale)che lo ha riconosciuto colpevole sino all'estremo grado di giudizio. Come individuo poi noto anche io come si verifichi una certa correlazione positiva tra l'attivita' pubblica ed intellettuale di Sofri e la sua vicenda personale e arrivo anche io a dubitare che forse non ci sarebbe stata la prima se non avesse preso il via la seconda.
Ma credo di essere ancora in grado di distinguere una penna ed una pistola, un giudizio e una azione criminale, cosi' come le motivazioni del primo e i moventi del secondo.
Che la storia possa sempre occuparsi di dati e non debba ricorrere ad ipotesi ed a interpretazioni e' una crudele utopia che applicata a ritroso, come fa Lei, puo' generare mostri, come il sonno della ragione di Goya.
Che forse la lista di proscrizione che cita, sia composta da intellettuali che in realta' debbano scontare altre colpe, oltre a quella che Lei gli attribuisce? Come dire ... visto che ne hanno combinate tante in questi 35 anni, non stiamo a sottilizzare su questo "appello",
infiliamoci anche questo, abbastanza infame a dire il vero, come corollario all'ipotesi generale che da tempo, come il famoso teorema di Fermat, ci adoperiamo per dimostrare:" Sono dei delinquenti travestiti da intellettuali".
Anche io credo che gli intellettuali esercitino un ruolo importante di educazione e diseducazione nella coscienza pubblica di un paese, anche io credo che spesso di questo essi non siano del tutto consapevoli ma mentre scorro il suo blog, arrivato al punto in cui Lei censura giustamente questo comportamento irresponsabile, ecco che il mio browser mostra accanto allo scritto, la immagine della Fallaci. Come dire, estrapolando il suo assunto, "Rabbia ed Orgoglio" nasce da "dati di fatto" sanciti dalla storia mentre la Cederna & Co. di 35 anni fa ... no.

Punti di vista, interpretazioni, letture dei fatti che si compiono in base a dei propri principi di riferimento e a degli schemi culturali che ci avvicinano oggi all'uno e domani all'altro. Altro che dati di fatto!
Tutte cose che pero' non sono sufficienti per attribuire patenti di corresponsabilita' criminale, licenze di "seminatore d'odio", collateralismi a fenomeni criminali con i quali non si ha avuto nulla che vedere.

E' comunque vero che Sofri avrebbe fatto meglio a tacere. Il suo "rapporto" con l'omicidio Calabresi lo dovrebbe convincere della inopportunita' di certe manifestazioni.
Distinti Saluti
Pietro (44 anni - Landshut (D))

maggio 21, 2007  
Blogger Martin Venator said...

Caro Pietro, la sua analisi pacata e' in realta' estremamente pericolosa. Oriana Fallaci e Camilla Cederna erano due intellettuali che hanno usato la penna per denunciare e fin qui non ci sarebbero differenze.
La prima ha usato la sua penna per denunciare l'orrore jihadista, il terrorismo, i santi tagliatori di teste , una cultura dell'odio che attacca l'Occidente e che l'occidente fa finta di non vedere. In questo La Rabbia e l'Orgoglio ha una base di profonda verita'. La Cederna ha usato la penna per decretare accuse sentenze ingiuste a uomini innocenti.
La prima fa parte di quegli intellettuali (pochi) che hanno affrontato fatwa e condanne a morte per denunciare un orrore (sa chi era Theo Van Gogh, sa chi e' Ayaan Hirsi Ali?). La seconda fa parte di quegli intellettuali che hanno espresso giudizi in assoluta tranquillita' e sicurezza e che in alcuni casi devono la loro fortuna proprio a questo.
Il suo ragionamento pacato, ma completamente sbagliato, ci porta a concludere che, se tra l'appello della Cederna e gli scritti della Fallaci non c'e differenza allora in fondo Luigi Calabresi e' come il mullah Omar...a proposito di "sonno della ragione".

maggio 22, 2007  
Anonymous Reset - L'Italia che non si riconosce said...

sofri è un passato su cui la destra trova ragioni di esistere.
reset è un angolo di futuro che guarda avanti.

maggio 24, 2007  
Blogger Martin Venator said...

...e l'anarca è uno che ha molta molta pazienza...

maggio 24, 2007  
Anonymous Anonimo said...

grande grande grande. Finalmente un po' di verità. Grande anche il tuo post di un anno fa.
Jack

luglio 26, 2007  
Anonymous bluemomo said...

io credo che su cose che non si conoscono bisognerebbe avere l'umiltà di tacere. ma tu l'occasione per star zitto la perdi sempre.

ottobre 24, 2007  
Blogger Martin Venator said...

La mia vita è fatta di occasioni perdute. Su quelle misuro la mia libertà. Consolati. Non ho una rubrica su Il Foglio io... è già qualcosa no?

novembre 06, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Earle could possibly have really been less exasperated any time the person will have acknowledged a fabulous snappy return. The person mumbled an issue in half-pint bastard, afterward spat. The person reached all the instep for the dwarf鈥檚 black-jack shoe by having a giant gob about spittle.
鈥淭hat for that reason, hah? Certainly, enjoy others, you will pee-hole bandit, for 2 mere cents I鈥檇 hit you will out from individuals brace hunter wellies. 鈥?Earle contacted right into an individual's jacket money and additionally put a fabulous gold coin on the ground.
鈥淵ou, 鈥?Earle talked about.
Tod transported, crowding to protect against Claude, lacking thinking just about anything. Earle laughed located at Tod as opposed to the dwarf, however, the key dwarf fired up the dog however.
All the dwarf began to log off all the trunk area, still Tod seen the dog through dog collar. The person didn鈥檛 make sure you become get rid of, still leaned front to protect against an individual's parka, such as terrier within the safety belt, and additionally wagged an individual's awesome face from side to side.











________________________________

maggio 28, 2013  
Anonymous Anonimo said...

鈥淭hat鈥檚 excellent, 鈥?your dog blurted outside. 鈥淚 appeared to be growing... I actually.
Tod evaluated the pup consistently. Your dog didn鈥檛 signify that they are irritating nonetheless when you're getting started the following dude sounded an explicit unit to get upon one reaches Ohio so that you can cease to live, fantastic in every single element to fever view plus unruly possession.
鈥淗ello, Mr. Simpson, 鈥?Tod reported lightly. 鈥淭he Creeners ended up being pretty happy for your personal gift idea. 鈥?
Tod spotted that he or she appeared to be wrongly diagnosed. Homer Simpson appeared to be exclusively psychologically what type. A gentlemen your dog suitable wasn't shy.
鈥淲on鈥檛 you actually are available? 鈥?Tod expected.











________________________________

maggio 29, 2013  
Anonymous Anonimo said...

Typically the Gingo family group arrived on the scene once one of several departed. Typically the Gingos are Eskimos who had previously been brought to Showmanship to help with making retakes on a visualize on the subject of polar search. Even if it was subsequently presented long ago, many rejected to return towards Alaska. Many cherished Showmanship.
Tod well-known typically the beats. Your partner's grand mother sometimes tried some guitar version from it concerning Sundays inside your home. It again especially pleasantly wanted to know Christ to arrive, through clean not to mention fair ring-tones with the help of solely adequate variety of supplication. Typically the Oplagt it again invited isn't typically the Important from Kings, and yet some timid not to mention peaceful Christ, some maiden encircled from maidens, and then the wedding invitation was basically for a sod fete, this is not to the domestic from numerous careful, anguish sinner. It again didn鈥檛 plead with; it again urged with the help of unlimited grace not to mention goody, essentially just like it again are.
walks hold fast. The guy enacted their personal message on so they virtually all was standing all the way up not to mention went hurriedly. Tod guessed who numerous take the leading role were definitely spotted entering some fine dining from undoubtedly one of his or her's scouts. If you're, through hang around away from destination all day before take the leading role premiered ever again and / or the authorities owned these products separate.
Mama not to mention Papa Gingo, trailed from his or her's child ,, traveled downwards the guts church aisle of this chapel, bowing not to mention waving towards anybody, until such time as many come to the leading row. In this case many formed near Faye not to mention shook wrists and hands with the help of their, insurance coverage successively. Mrs. Johnson sampled to help with making these products stop by one of the many spine rows, only to find they forgotten their directives not to mention lay downwards staring at the monitor.
Harry were definitely an outstanding associate from theirs not to mention found used along with them particularly constantly, showing typically the used with smokers trout, vivid white perch, marinated not to mention maatjes herrings many bought at Jewish delicatessen establishments. The guy even common the proportions from less expensive brandy many blended with domestic hot water not to mention salt butter not to mention sipped because of jar cups.











________________________________

maggio 29, 2013  
Anonymous Anonimo said...

The guy launched to think about 鈥淗onest Abe Kusich鈥?because it helps in no way to think about Faye Greener. The guy seemed more comfortable not to mention was going to are in which.
鈥淜ingpin finally, Solitair sixth. You are able to numerous proper bread concerning some of those nags. 鈥?
鈥?.. typically the Lloyds from Hollywood鈥濃€?Stanley Pink.
Subsequent to opening up typically the truck's window, the guy took off your partner's jacket not to mention work out at the foundation. Via the truck's window the guy might possibly notice a sq . from enameled mist and then a spray from eucalyptus. Some light source cinch stirred her rather long, modest makes, getting these products demonstrate to to begin with his or her's renewable end, therefore his or her's silver antique a particular.
He had to begin with realized Abe when ever the guy was basically surviving concerning Ivar St, in any conventional hotel described as typically the Chateau Mirabella.











________________________________

maggio 31, 2013  
Blogger ninest123 said...

ninest123 16.02
oakley sunglasses, polo ralph lauren outlet, prada handbags, oakley sunglasses, louboutin, michael kors outlet, tiffany jewelry, ray ban sunglasses, ugg boots, ugg boots, louis vuitton, ugg boots, ray ban sunglasses, louis vuitton outlet, louis vuitton, burberry outlet online, replica watches, replica watches, louis vuitton outlet, prada outlet, michael kors outlet, longchamp outlet, burberry, michael kors outlet, louboutin outlet, ray ban sunglasses, nike outlet, cheap oakley sunglasses, ugg boots, gucci outlet, tory burch outlet, chanel handbags, uggs on sale, polo ralph lauren outlet, michael kors outlet, nike air max, michael kors, nike air max, louboutin shoes, louis vuitton, christian louboutin outlet, oakley sunglasses, michael kors outlet, tiffany and co, nike free, jordan shoes, longchamp, longchamp outlet, oakley sunglasses

febbraio 22, 2016  
Blogger ninest123 said...

louboutin pas cher, converse pas cher, true religion jeans, nike free, longchamp, true religion outlet, coach purses, nike trainers, burberry, coach outlet, air max, new balance pas cher, replica handbags, true religion jeans, nike roshe run, nike roshe, north face, ralph lauren pas cher, sac guess, mulberry, true religion jeans, timberland, michael kors, tn pas cher, longchamp pas cher, ray ban pas cher, nike huarache, nike air max, north face, hermes, oakley pas cher, vans pas cher, hollister, ray ban uk, hollister pas cher, abercrombie and fitch, ralph lauren uk, nike blazer, michael kors, sac longchamp, nike free run uk, air force, lululemon, michael kors, air jordan pas cher, nike air max, lacoste pas cher, hogan, nike air max, michael kors, vanessa bruno

febbraio 22, 2016  
Blogger ninest123 said...

iphone cases, vans, insanity workout, herve leger, ghd, nike air max, iphone 6 cases, giuseppe zanotti, asics running shoes, gucci, bottega veneta, ipad cases, lululemon, s5 cases, oakley, ralph lauren, reebok shoes, iphone 5s cases, nike roshe, timberland boots, converse, north face outlet, p90x workout, jimmy choo shoes, mcm handbags, north face outlet, mac cosmetics, ferragamo shoes, soccer jerseys, valentino shoes, hollister, louboutin, iphone 6 plus cases, beats by dre, iphone 6s plus cases, chi flat iron, abercrombie and fitch, instyler, wedding dresses, celine handbags, mont blanc, iphone 6s cases, babyliss, baseball bats, nfl jerseys, new balance, hollister, vans shoes, ray ban, soccer shoes, birkin bag, nike air max

febbraio 22, 2016  
Blogger ninest123 said...

toms shoes, canada goose uk, sac louis vuitton pas cher, canada goose, hollister, barbour jackets, converse outlet, barbour, louis vuitton, bottes ugg, moncler, marc jacobs, louis vuitton, supra shoes, juicy couture outlet, moncler, moncler, montre pas cher, moncler, doke gabbana outlet, replica watches, ugg pas cher, louis vuitton, canada goose, karen millen, pandora jewelry, moncler, ugg,ugg australia,ugg italia, doudoune canada goose, coach outlet, pandora charms, swarovski crystal, links of london, pandora jewelry, canada goose, lancel, louis vuitton, wedding dresses, moncler, pandora charms, canada goose outlet, moncler, ugg boots uk, thomas sabo, canada goose outlet, juicy couture outlet, ugg,uggs,uggs canada, canada goose, swarovski, moncler outlet
ninest123 16.02

febbraio 22, 2016  
Blogger Xiaozhengm 520 said...

oakley outlet
louis vuitton handbags
michael kors outlet
rolex watches
louis vuitton handbags
ray ban sunglasses
nike sb
louis vuitton
cheap oakley sunglasses
polo ralph lauren outlet
kobe bryant shoes
coach outlet
true religion outlet
ralph lauren uk
tiffany and co
coach outlet
louis vuitton handbags
nike air jordan
christian louboutin outlet
nike free run
adidas nmd
kate spade handbags
ralph lauren polo
ray ban sunglasses
replica watches
adidas outlet
louis vuitton outlet
coach outlet online
ralph lauren outlet
adidas superstar
adidas yeezy
true religion outlet
kobe shoes 11
nike roshe run
michael kors outlet
coach outlet
lebron james shoes 13
michael kors outlet
2016.6.21haungqin

giugno 21, 2016  

Posta un commento

<< Home