16 aprile 2007

se l'Occidente perde la guerra dei media

Sono d’accordo: non è uno scontro di civiltà. Lo scontro è tra una civiltà (la nostra) e l’ideologia jihadista. Quindi tra una civiltà e una non-civiltà. Tra ciò che, con molte contraddizioni e qualche stortura, produce libertà, benessere, cultura, diritti umani e ciò che prova a distruggerlo. Scrive uno dei pochi intellettuali liberi che ancora abitano nella nostra quasi Eurabia, André Glucksmann: “la civiltà si unisce innanzitutto contro. Contro ciò che la distrugge”.
Lo scontro in atto è politico, militare ma soprattutto psicologico. Si gioca in Iraq, in Afghanistan, in Medio Oriente, nel Maghreb, ma anche qui a casa nostra. Qui da noi affonda le sue ragioni in un terreno paludoso fatto di stanchezza psicologica, crisi demografica, immigrazione incontrollata, multicluturalismo fallito, perdita di identità storica e culturale, aggressività di una religione da sempre incline alla sopraffazione, ma sopratutto nei sensi di colpa di un Occidente in preda agli isterismi di una cultura qualunquista e di sinistra orfana del proprio fallimento storico ma legata ancora all’odio verso quello stesso Occidente che le consente di esistere. Una schizofrenia più che una contraddizione.
E questo scontro, che molti si ostinano a non vedere, si adegua alla moderna società dell’informazione e ha nel mondo dei media e nel loro potere di condizionare l’opinione pubblica, l’arma strategica più importante. Michael Novak, in un curioso saggio di qualche mese fa pubblicato su Weekly Standard, immagina di essere un islamista nell’atto di scrivere un manuale di proselitismo sulla base degli insegnamenti ricavati dalle guerre in Iraq e Afghanistan. Riconosce che oggi "lo scopo della guerra è innanzitutto politico, non militare; psicologico, non fisico. Lo scopo principale della guerra è dominare ciò che il nemico immagina o pensa della guerra”, così da condizionare le scelte dei leader occidentali e costringerli alla resa. Basta imporre ai media americani, “i migliori alleati degli islamisti”, l’immagine deformata di ciò che succede; con pochi seguaci e qualche atto eclatante far apparire la sfida di un Iraq democratico come una sfida irrimediabilmente perduta, diffondendo sfiducia e l’immagine di un caos ingovernabile. Sarà l’opinione pubblica americana a condizionare poi le scelte dei propri leader. Come successe in Vietnam.
Novak però si limita all’impatto dei media sul pubblico occidentale. Tralascia il ruolo dei media sull’opinione pubblica islamica. In questa dinamica mediatica volta ad indebolire l’Occidente di fronte al mondo islamico, rientra la strategia dei rapimenti dei cittadini occidentali. Viviamo in un sistema in cui la velocità di trasferimento di un messaggio è incontrollabile: se io starnutisco in inglese sul Tamigi il mio starnuto viene tradotto in tempo reale in Pashtun sulle montagne di Kardahar; è una regola elementare della globalizzazione dell’informazione che i nostri avversari hanno capito molto bene. Noi ancora no.
Lo stanno capendo in Francia e in Germania che in silenzio, con grande dignità e compostezza, affrontano il dramma dei rapimenti dei propri concittadini. Lo sa il governo Blair che ha gestito la cattura dei suoi soldati e i rischi di una crisi militare gravissima con gli strumenti che una democrazia moderna dovrebbe mettere in campo: intelligence, mediazione, pressione, compromesso e moderata informazione. Non lo capiamo noi che ad ogni rapimento, spesso causato da irresponsabilità dei rapiti, mettiamo in campo il carosello di umanitari e pacifisti a cui abbiamo inoltre dato (nel caso Mastrogiacomo), chiavi in mano pure la gestione della crisi. Perché da noi ogni rapimento diventa una tragica sceneggiata napoletana. Sindaci che accendono fiaccole, sit-in di fankazzisti arcobaleno, intellettuali, comici, nani e ballerine che firmano appelli di solidarietà; e poi conferenze stampa, saltimbanchi della politica che sparlano, burattini di redazione che gestiscono la politica estera. Insomma, un crescendo di idiozia e superficialità che non ha eguali nel mondo occidentale. Non ci vuole molto a capire che ogni faccione esposto e srotolato dal Campidoglio per soddisfare la ridicola e rituale catarsi collettiva di un buonismo suicida è una vittoria talebana forse anche maggiore di un riscatto pagato. Perché l’enfasi di quell’immagine trasmessa in tutto il mondo, indebolisce l’Occidente e rinforza il talebano barbuto di fronte alla sua gente garantendogli proselitismo e appoggio. Ogni fiaccolata con l’immancabile sindaco contrito nel suo narcisismo, rende la lama di un coltello un’arma diecimila volte più potente e temibile di qualsiasi soldato occidentale e di qualsiasi aspirazione alla libertà. Ogni volta che un politico occidentale o un intellettuale, con una dichiarazione irresponsabile, delegittimano i barlumi di esperienza democratica in questi paesi e coloro che li stanno portando avanti, compiono un danno politico maggiore di una sconfitta militare. Forse è questo il motivo per cui nessun sindaco di Parigi o Berlino gioca con le immagini dei rapiti dalla torre Eiffel o dalla porta di Brandeburgo. Forse è questo il motivo per cui nessuna democrazia seria fa diventare Gino Strada ministro degli Esteri e uno come Vauro cantore di corte.
La guerra dei media è, proprio in questo momento, fondamentale per sancire l’equilibrio tra noi e loro e garantire speranza a quella parte del mondo islamico che vuole uscire dalla barbarie. Questa guerra l’Occidente forse la sta perdendo. Di sicuro l’Italia dei grandi giornali, dei giornalisti arcobaleno e degli intellettuali scemi, l’ha già persa.

Etichette:

10 Comments:

Blogger Corto Maltese said...

Bene Martin, il realismo è la prima arma di ogni Anarca che si rispetti...quoto tutto tranne le tue "solite" apologie di un Occidente che speri ancora se non in piedi, per lo meno in ginocchio...io mi sto abituando all'idea di fare il barista, un giorno...peccato che i musulmani non bevano...o si?non ricordo...

Corto

aprile 16, 2007  
Blogger Simon said...

Gran articolo!

aprile 16, 2007  
Blogger Martin Venator said...

bevono bevono caro Corto. Non riaprire quel tuo localino alla Casbah... mi troveresti cliente fisso...

Grazie Simon

aprile 17, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Siamo più che Eurabia. Basta guardare la televisione e vedere la sottomissione dei nostri opinion makers alle verità islamiste. Se qualcuno avesse visto Annozero l'altra sera non avrebbe distinto la Rai da Al Jazeera. Tra Vauro e Giulietto Chiesa non si capiva chi era più talebano. Francamente ho provato vergogna.
Carlitos

aprile 17, 2007  
Blogger Mithrandir said...

totalmente d'accordo

aprile 18, 2007  
Anonymous camelot destra ideale said...

Ciao Martin, scusami il commento fuori tema.
Ho lanciato una piccola iniziativa a favore del partito unitario di centrodestra, il Partito delle Libertà:
http://www.camelotdestraideale.it/index.php/2007/04/22/per-il-partito-delle-liberta-aderite/

Forse ti interessa aderire...a presto ;)

aprile 24, 2007  
Blogger ninest123 said...

ninest123 16.02
oakley sunglasses, polo ralph lauren outlet, prada handbags, oakley sunglasses, louboutin, michael kors outlet, tiffany jewelry, ray ban sunglasses, ugg boots, ugg boots, louis vuitton, ugg boots, ray ban sunglasses, louis vuitton outlet, louis vuitton, burberry outlet online, replica watches, replica watches, louis vuitton outlet, prada outlet, michael kors outlet, longchamp outlet, burberry, michael kors outlet, louboutin outlet, ray ban sunglasses, nike outlet, cheap oakley sunglasses, ugg boots, gucci outlet, tory burch outlet, chanel handbags, uggs on sale, polo ralph lauren outlet, michael kors outlet, nike air max, michael kors, nike air max, louboutin shoes, louis vuitton, christian louboutin outlet, oakley sunglasses, michael kors outlet, tiffany and co, nike free, jordan shoes, longchamp, longchamp outlet, oakley sunglasses

febbraio 22, 2016  
Blogger ninest123 said...

louboutin pas cher, converse pas cher, true religion jeans, nike free, longchamp, true religion outlet, coach purses, nike trainers, burberry, coach outlet, air max, new balance pas cher, replica handbags, true religion jeans, nike roshe run, nike roshe, north face, ralph lauren pas cher, sac guess, mulberry, true religion jeans, timberland, michael kors, tn pas cher, longchamp pas cher, ray ban pas cher, nike huarache, nike air max, north face, hermes, oakley pas cher, vans pas cher, hollister, ray ban uk, hollister pas cher, abercrombie and fitch, ralph lauren uk, nike blazer, michael kors, sac longchamp, nike free run uk, air force, lululemon, michael kors, air jordan pas cher, nike air max, lacoste pas cher, hogan, nike air max, michael kors, vanessa bruno

febbraio 22, 2016  
Blogger ninest123 said...

iphone cases, vans, insanity workout, herve leger, ghd, nike air max, iphone 6 cases, giuseppe zanotti, asics running shoes, gucci, bottega veneta, ipad cases, lululemon, s5 cases, oakley, ralph lauren, reebok shoes, iphone 5s cases, nike roshe, timberland boots, converse, north face outlet, p90x workout, jimmy choo shoes, mcm handbags, north face outlet, mac cosmetics, ferragamo shoes, soccer jerseys, valentino shoes, hollister, louboutin, iphone 6 plus cases, beats by dre, iphone 6s plus cases, chi flat iron, abercrombie and fitch, instyler, wedding dresses, celine handbags, mont blanc, iphone 6s cases, babyliss, baseball bats, nfl jerseys, new balance, hollister, vans shoes, ray ban, soccer shoes, birkin bag, nike air max

febbraio 22, 2016  
Blogger ninest123 said...

toms shoes, canada goose uk, sac louis vuitton pas cher, canada goose, hollister, barbour jackets, converse outlet, barbour, louis vuitton, bottes ugg, moncler, marc jacobs, louis vuitton, supra shoes, juicy couture outlet, moncler, moncler, montre pas cher, moncler, doke gabbana outlet, replica watches, ugg pas cher, louis vuitton, canada goose, karen millen, pandora jewelry, moncler, ugg,ugg australia,ugg italia, doudoune canada goose, coach outlet, pandora charms, swarovski crystal, links of london, pandora jewelry, canada goose, lancel, louis vuitton, wedding dresses, moncler, pandora charms, canada goose outlet, moncler, ugg boots uk, thomas sabo, canada goose outlet, juicy couture outlet, ugg,uggs,uggs canada, canada goose, swarovski, moncler outlet
ninest123 16.02

febbraio 22, 2016  

Posta un commento

<< Home